whatsapp-logo-32x32.png

La festa di San Matteo, la celebrazione dell’essenza salernitana tra folklore e religione

Articoli recenti

25 Marzo 2020

8 Settembre 2019

“Salerno è mia, io la difendo”.

Lo spirito di un’intera comunità è racchiusa in un giorno, il 21 settembre, ricorrenza in cui Salerno rivive la commemorazione del Santo patrono Matteo immergendosi in una miriade di cerimonie religiose e manifestazioni popolari.

Protagoniste indiscusse sono le statue di San Matteo e dei martiri salernitani che il pomeriggio, durante la tradizionale processione, sfilano lungo le strade storiche della città in un tripudio di fiori, cori e musica regalando attimi di sincera commozione e totale coinvolgimento.

Non mancano momenti di puro folklore popolare; al rientro dei santi, il duomo diventa teatro all’aperto di una genuina “gara” tra i portatori che, tra rulli di tamburo e applausi, corrono per le scale con le statue in spalla; ogni santo così saluta la città e si ritira volteggiando nella cattedrale in un clima di gioia e di fede.

Per gli amanti dei prodotti tipici, da non perdere il piatto simbolo dell’evento, la milza imbottita, una pietanza antichissima che a Salerno viene tramandata di generazione in generazione come un tesoro da custodire.

Le vie del centro si animano di rappresentazioni e concerti che intrattengono il pubblico di ogni età.

A mezzanotte, lo sguardo di ognuno è rivolto al mare; il lungomare si trasforma nella location perfetta dove ammirare il suggestivo spettacolo dei fuochi d’artificio; un’esplosione di forme e colori illumina la notte e chiude ogni anno in bellezza questo evento che viene vissuto da tutti come un giorno unico e speciale.

Verifica la disponibilità per prenotare la tua camera

Consenso informativa sulla privacy

Hotel Bruman Salerno

Piazza Vittorio Veneto, 30 – 84123 Salerno
tel: (+39) 089 8424100(+39) 089 9951799
info@hotelbrumansalerno.it

  • Facebook
  • Instagram